"Street Show" Quattroruote 2018 una spettacolare giornata di festa all'insegna dei motori


Grande successo e trionfo di pubblico con oltre 200 mila presenze per la prima edizione dello "Street Show" Quattroruote che si è tenuta ieri a Milano in corso Buenos Aires.



L'evento ha coinvolto il pubblico di ogni età con esposizioni, performance e giochi per tutta la durata della manifestazione, dodici ore consecutive dalle nove alle ventuno. Promosso da Quattroruote, con il Patrocinio del Comune di Milano e Municipio 3, di Confcommercio e di Ascobaires: "E' la conferma di quanto la passione per l'automobile e per tutto il mondo della mobilità sia assolutamente viva e di come un evento simile, pensato per il pubblico, mancasse in città" ha commentato Gian Luca Pellegrini, direttore di Quattroruote. 




I numeri dell'evento

1.600 metri per 183 automobili oltre 40 aziende presenti di cui 21 case automobilistiche. Una straordinaria panoramica sui motori, allargata anche alle moto e ai veicoli commerciali, resa possibile grazie alla collaborazione di tutte le testate motoristiche di Editoriale Domus: Ruoteclassiche, TopGear, DueRuote, XOffroad e Tuttotrasporti.

Le aree espositive

Quattro le categorie rappresentative i settori dell'esposizione:

Sport & Luxury dove erano schierati esemplari iconici e eccezionali edizioni limitate

Motor District dove poter conoscere tutte le ultime novità dell'intero settore

- Kids l'area dove i più piccoli si sono potuti scatenare con i mattoncini colorati o a bordo di piccole moto e auto a pedali

- Heritage con tutti i modelli che hanno fatto grande la storia dell'automobile.

In quest'ultimo settore, molto coinvolgente e particolarmente apprezzato dal pubblico presente il momento dedicato al Concorso di originalità e restauro, coordinato e condotto brillantemente dal Direttore di Ruoteclassiche, David Giudici realizzato in collaborazione con ENI e con il coinvolgimento dei Club Italiani più rilevanti. In gara 21 vetture divise in 7 categorie (Anteguerra, Fuoriserie, Sportive, Scoperte, Utilitarie, Giardinette e Youngtimer) autentici capolavori creati dai grandi design e carrozzieri dell'auto, dove il Made in Italy l'ha fatta da padrone. Tra le categorie premiate segnaliamo nelle Sportive il primo premio assegnato alla fantastica Dino 246 GTS del 1973 e la Fiat 500 N del 1957 per le Utilitarie




Arrivate in città per l'occasione e gettonatissime per selfie e scatti fotografici le automobili protagoniste delle corse internazionali.
Tra queste la Porsche 919 Hybrid, tre volte vincitrice della 24 Ore di Le Mans (nel 2015, 2016 e 2017), la Toyota TS 050 Hybrid, vincitrice della 24 Ore di Le Mans quest'anno, l'Alfa Romeo Sauber di Formula 1, l'Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio che ha registrato il record per la sua categoria al Nurburgring.
Grande entusiasmo nel gazebo Quattroruote per la Show Car Toro Rosso F1 e per il suo simulatore di guida che ha attirato appassionati fin dal primo mattino.

Insomma, un evento di grande successo per questa prima milanese che lascia sperare in una prossima edizione per la gioia dei numerosi appassionati di motori.